Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Amazon testa un nuovo servizio di email marketing che permette agli inserzionisti di contattare direttamente gli acquirenti

Costantino Pinelli

Amazon testa un nuovo servizio di email marketing che permette agli inserzionisti di contattare direttamente gli acquirenti

Costantino Pinelli

Il marketplace allenta la severa politica per cui non ha mai condiviso i dati dei suoi consumatori. Il nuovo servizio in fase di test in Usa, secondo quanto riporta CNBC, permette ai chi vende sul sito di eCommerce di contattare direttamente i consumatori via mail per offrire loro di ricevere messaggi e notifiche su nuovi prodotti e promozioni. L’opportunità per ora è limitata alle aziende statunitensi iscritte al Brand Registry di Amazon e passa attraverso un nuovo software battezzato Manage Your Customer Engagement che permette ai marketer di costruire una base di follower anche su Amazon, così come già fanno sui social. Le informazioni sui contatti personali resteranno private e Amazon mostrerà ai merchant solo dai aggregati, tipo quante mail sono state inviate e le metriche di apertura e risposta. Il Brand Registry è stato creato nel 2015, inizialmente per contrastare la vendita di beni contraffatti: oggi conta oltre 350mila brand registrate a cui Amazon sta offrendo un sempre maggior numero di servizi, ora anche l’email marketing che risulta ancora più prezioso in vista della dismissione delle tecnologie di targeting comportamentale decise da aziende come Apple e Google.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp